Cerca
  • Redazione

Intermediari UK dopo la Brexit: precisazioni di Bankit

Banca d’Italia ha pubblicato una comunicazione agli intermediari del Regno Unito contenente le istruzioni operative dopo l’accordo di recesso dalla UE. Dal 1° febbraio 2020, a seguito dell’entrata in vigore dell’accordo di recesso, il Regno Unito ha cessato di essere membro dell’Unione europea: l’accordo prevede un periodo di transizione fino al 31 dicembre 2020 (salvo proroga) durante il quale resta ferma l’applicazione del diritto della UE al Regno Unito, anche in materia di accesso al mercato dei servizi finanziari. Alla scadenza del periodo di transizione agli intermediari britannici si applicherà il regime autorizzativo attualmente previsto per gli intermediari provenienti da un paese terzo. Nella comunicazione Banca d’Italia ricorda le caratteristiche del regime di paese terzo applicabile e si richiamano tutti gli intermediari britannici operanti in Italia ad adempiere agli obblighi di informazione nei confronti della clientela circa i riflessi sui rapporti in essere.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Individuate le categorie omogenee per usura

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 242 del 30 settembre 2020 il decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 26 settembre 2020 di classificazione delle operazioni creditizie per categor

Antiriciclaggio: l’EBA risponde alla Commissione Europea

La Commissione europea aveva di recente investito l’EBA di suggerire le modifiche da apportare alla Direttiva (UE) 2015/849 in tema di antiriciclaggio, con l’obiettivo di maggiore rafforzamento del q

© 2029 by IPA - INVESTMENT PROTECTION ADVISORS

prima ETFNews 13 - 12 2020.pages.jpg

Scarica la tua copia gratuitamente

del settimanale nostro partner

PRIMOSEGNO EDIZIONI