Covid e informazione sui rapporti tra intermediari e piccoli investitori

La Banca d’Italia ha comunicato di essere impegnata nell’attività di controllo e di indirizzo degli intermediari nell’ambito della funzione di tutela della clientela. Si è reso necessario il potenziamento dei canali di ascolto, per individuare problemi, soddisfare le esigenze di informazioni e chiarimenti e individuare possibili spazi d’azione. E’ stato avviato nel mese di marzo un controllo continuo dedicato alle segnalazioni pervenute dai piccoli investitori, legate all’emergenza Covid-19; al 10 aprile ne erano pervenute 257. E’ stata intensificata l’analisi dei principali social media (es. Twitter, Facebook) e delle email (richieste di chiarimento, segnalazioni di malfunzionamenti, lamentele) indirizzate da cittadini alla casella funzionale appositamente attivata dalla Commissione d’inchiesta istituita dall’Autorità di Vigilanza. E’ emersa una generalizzata esigenza di assistenza e informazioni sugli strumenti introdotti dai DL e di semplificazione e miglioramento delle procedure per l’accesso agli stessi. Banca d’Italia sta utilizzando anche il Portale di educazione finanziaria per offrire al pubblico informazioni e consigli pratici sulla gestione a distanza della relazione con gli intermediari, l’uso consapevole e sicuro degli strumenti di pagamento elettronici e on-line, l’attivazione dei servizi on-line che l’Istituto stesso offre ai cittadini.

0 visualizzazioni0 commenti
Le ultime notizie