Cerca
  • Redazione

Bankit: dati sul debito pubblico al febbraio 2020

Banca d’Italia ha diffuso i dati di febbraio 2020 relativi al debito e al fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche e alle entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato. Nel mese di febbraio il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 2,7 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.446,9 miliardi. L’aumento è dovuto principalmente all’incremento delle disponibilità liquide del Tesoro (1,8 miliardi, a 73,4); vi hanno contribuito inoltre il fabbisogno (0,7 miliardi) e l’effetto complessivo di scarti e premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio (0,2 miliardi). Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 2,8 miliardi mentre quello delle Amministrazioni locali è diminuito di 0,2 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è rimasto pressoché invariato. A febbraio le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 31,6 miliardi, in aumento del 9,1 per cento (2,6 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2019. Nel primo bimestre dell’anno le entrate tributarie sono state pari a 67,5 miliardi, in aumento del 6,4 per cento (4,0 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

0 visualizzazioni

© 2029 by IPA - INVESTMENT PROTECTION ADVISORS

copertina ETF 11 - 03 2020.jpg

Scarica la tua copia gratuitamente

del settimanale nostro partner

PRIMOSEGNO EDIZIONI