Il registro pubblico delle opposizioni anche per la posta cartacea


Il parere n. 1318/2018 della Sezione Consultiva per gli Atti Normativi del Consiglio di Stato ha previsto che il registro pubblico delle opposizioni è applicabile anche alla posta cartacea. Il Consiglio di Stato ha previsto l'estensione della disciplina prevista dal d.P.R. n. 178/2010 alla "posta cartacea" e al trattamento dei dati personali relativi agli "indirizzi postali" dei contraenti. Il Consiglio ritiene opportuna anche l'implementazione delle misure informative, auspicata anche dal Garante, da attuarsi mediante la realizzazione di una nuova apposita campagna promozionale diretta a informare i destinatari dell'esistenza del diritto di opposizione con l'iscrizione nel registro pubblico delle opposizioni. (Consiglio di Stato, sez. Consultiva per gli Atti Normativi, parere n. 1318/18; depositato il 17 maggio 2018)


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie