Sanzioni e raccolta differenziata: chi paga?


Cosa succede se i condomini non eseguono correttamente la raccolta differenziata?

Chi è tenuto a pagare le sanzioni del comune?

Secondo il tribunale di Torino la responsabilità è personale. L'art. 3 della legge n. 689/1981 prevede che "Nelle violazioni cui è applicabile una sanzione amministrativa ciascuno è responsabile della propria azione od omissione, cosciente e volontaria, sia essa dolosa o colposa". Il Comune quindi, prima di elevare la sanzione, deve individuare il responsabile della violazione amministrativa che, nel caso del condominio, può anche non essere il proprietario del singolo appartamento, ma anche l'inquilino o il comodatario.

Invece secondo il Tribunale di Milano la responsabilità è solidale. La sentenza n. 1047 de 13.2.2018 richiamando l'art. 6 della stessa legge n. 689/1981, ritiene invece che il condominio sia tenuto a rispondere solidalmente al pagamento della multa con il singolo condomino colpevole. A suo giudizio infatti il condominio nel suo complesso è responsabile perché spetta a lui, nella veste di proprietario dei contenitori, interfacciarsi con il Comune per la raccolta differenziata.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie