Calo dei consumi ad aprile


Su base annua le vendite al dettaglio diminuiscono del 4,6% in valore e del 5,4% in volume. Dopo la marcata crescita tendenziale di marzo, le vendite di beni alimentari Diminuiscono del 7,3% in valore e dell’8,7% in volume; anche le vendite di beni non alimentari registrano un calo (-2,3% in valore e -2,4% in volume)confermando la continua flessione registrata da inizio anno. Fra i non alimentari, diminuiscono tutti ad eccezione di elettrodomestici, radio e tv (che rimangono stabili). Le flessioni principali su base annua riguardano Cartoleria, libri, giornali e riviste (-6,2%), Giochi, giocattoli, articoli sportivi e campeggio (-4,7%) e Generi casalinghi durevoli e non durevoli (-4,4%) ma si segnala anche il calo di Prodotti di profumeria e cura della persona (-3,1%) e Prodotti farmaceutici (-2,5%). Il commercio elettronico aumenta invece del 16,2%. L'Istat dice che, ad aprile 2018, le vendite al dettaglio diminuiscono dello 0,7% in valore e dello 0,9% in volume rispetto a marzo.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie