Fatturazione a 28 gg illegittima anche per il Tribunale di Milano


Il Tribunale di Milano ha inibito a Telecom, Wind e Fastweb l’applicazione delle clausole che hanno invocato fino ad oggi per non risarcire i consumatori e per respingere ogni richiesta di rimborso o di storno imposta dall’Agcom. “Il tribunale di Milano ha rilevato che le unità temporali fondate sui moti lunari (28 giorni) sono state abbandonate nella cultura occidentale in luogo delle unità a base mensile, accertando che, seppure con una valutazione sommaria, il comportamento degli operatori telefonici è lesivo degli interessi dei consumatori e costituisce una pratica commerciale scorretta". Il Tribunale ha negato ogni possibilità per le compagnie di continuare a sostenere la legittimità della fatturazione a 28 giorni, condannandole alla pubblicazione di un estratto del provvedimento sui rispettivi siti internet, sui maggiori quotidiani e ad inviarlo in allegato in fattura ad ogni cliente.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie