Pubblicate da ISDA la rilevazione del primo trimestre 2018 su IRD


Durante il primo trimestre del 2018, il controvalore dell'IRD è cresciuto del 29,2% a $ 66,2 trilioni da $ 51,3 trilioni nel primo trimestre del 2017.

Il numero di scambi è cresciuto del 18,9% rispetto allo stesso periodo, a 364.370 rispetto a 306.546. L'incremento è stato trainato principalmente da contratti di tassi d'interesse fissi (IRS) in dollari USA e in euro, contratti forward rate in dollari USA (FRA) e swap su indici overnight in sterline (OIS).

Nel primo trimestre del 2018:

• Le transazioni IRD corrette rappresentavano l'88,6% del totale negoziato e l'81,7% del totale degli scambi.

• L'IRD negoziato con SEF ha rappresentato il 56,7% del nozionale totale negoziato e il 62,5% del conteggio degli scambi.

• L'IRS a tasso fisso forfettario rappresentava il 63,6% delle negoziazioni IRD totali, ma rappresentava solo il 29,3% del nozionale IRD negoziato. FRA e OIS rappresentavano rispettivamente il 16,4% e il 5,0% del totale degli scambi e il 36,16% e il 21,3% del nozionale negoziato.

• L'IRD in dollari USA è rimasto lo strumento più attivamente negoziato, che comprende il 69,3% del nozionale scambiato e il 54,4% del conteggio degli scambi.

Le transazioni in euro con IRD hanno rappresentato una percentuale molto più piccola di nozionale (13,7%) e conteggio degli scambi (15,1%).

#IRD #ISDA #rilevazioneprimotrimestre

0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie