MPS, CARIGE e CARIPARMA e le offerte per gli “unlikely to pay”


I fondi americani giocano la partita degli Utp, i prestiti “unlikely to pay”, delle grandi banche italiane.

MPS, CARIGE e CARIPARMA sono tre i processi che in questo momento si trovano sotto i riflettori: 4,5 miliardi di Utp di Mps, 1,5 miliardi di Utp da parte di Banca Carige e 450 milioni che sta cedendo Credit Agricole-Cariparma sono i numeri delle operazioni.

Si inizierà quindi con le aste dei crediti deteriorati di Monte Paschi che ponderano 4,5 miliardi nel portafoglio di Moretti.

La seconda asta, quella relativa a Carige, per la quale centinaia di investitori sono stati interessati a formulare un'offerta, e già una ventina avrebbero già manifestato interesse.

Tale disponibilità potrebbe essere riferita ai prestiti della banca nel settore immobiliare e verso gli armatori.

L'asta di Cariparma del gruppo Crédit Agricole sarebbe vicina alla fase delle offerte vincolanti. Il dato interessante, a quanto filtra da indiscrezioni di mercato, è che alcune offerte avrebbero assegnato al portafoglio un valore compreso tra il 40 e il 50%, a conferma del valore intrinseco che spesso è associato a questa tipologia di asset deteriorati.

#MPS #Cariparma #CARIGE #unlikelytopay #Moretti

0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie