L'opposizione a decreto ingiuntivo non può contestare l'appartenenza al condominio


Per la sentenza n. 3626/2018 della Cassazione, il condomino che si veda recapitare un decreto ingiuntivo notificato per il pagamento delle spese condominiali non corrisposte ed emesso sulla base di una delibera assembleare di approvazione del relativo stato di ripartizione, non può "sfruttare" la sede dell'opposizione per contestare la propria appartenenza al condominio. La partecipazione al condominio, se controversa, diviene oggetto di un contenzioso che prevede il litisconsorzio necessario di tutti i condomini in tutte le fasi del giudizio.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie