Cresce il business dell’arredo per i più piccoli


Il castello, il safari, l’astronave sono alcuni dei temi delle nuove suite dedicate ai bambini under 12 nell’hotel Shangri-La di Singapore, gioielli di ospitalità e divertimento da 700 dollari a notte.

Quello “kids”, d’altra parte, è uno dei segmenti più in crescita nel lusso e dei consumi in generale, come sanno bene anche i genitori italiani, che nel 2017, secondo rilevazioni Doxa, hanno speso per i figli dai 3 ai 13 anni ben 3,3 miliardi di euro, +1,3% rispetto all’anno precedente.

In questo panorama anche quello dell’arredamento per i più piccoli è un mercato promettente, come dimostra il fatto che uno dei casi più nuovi e interessanti di e-tailer per bambini, la statunitense Maisonette.com, ha lanciato la sua prima home collection in collaborazione con The Inside, 88 pezzi fra letti, poltroncine e pouf. Le camerette, infatti, stanno diventando spazi sempre più importanti della casa, stanze dove la ricerca di estetica e divertimento si fonde con esigenze di funzionalità e sensibilità ecologista.

La dimensione del sogno, però, deve fare i conti con la crescita dei bambini e i loro cambiamenti in termini di dimensioni e gusti; così si cercano arredi che possano evolversi insieme ai piccoli, soluzioni sempre più “su misura”, e proprio su questo le aziende si stanno specializzando.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie