La Commissione UE propone un’Autorità europea del lavoro


La Commissione europea ha presentato ha proposto la creazione di un’Autorità europea del lavoro per garantire l’accesso al lavoro e la protezione sociale per tutti i lavoratori subordinati e autonomi.

L’Autorità europea del lavoro aiuterà cittadini, imprese e amministrazioni nazionali a ottimizzare le attività lavorative in un contesto di libertà di circolazione e mobilità del lavoro. L’Autorità fornirà ai cittadini e alle imprese informazioni su posti di lavoro, apprendistati, programmi di mobilità, assunzioni e corsi di formazione, e darà indicazioni sui diritti e gli obblighi legati alla possibilità di vivere e lavorare in un altro Stato della Ue. L’evoluzione del mondo del lavoro richiede sistemi di protezione sociale che devono costantemente corrispondere alle nuove realtà, visto che il 40% delle persone sono occupate in lavori atipici. L’Autorità europea del lavoro, che troverà attuazione con un regolamento europeo, sarà una nuova agenzia

decentrata della Ue che dovrebbe essere operativa per il 2019.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie