Il Garante della Privacy e il diritto all’oblio


Il Garante per la Privacy ha ordinato a Google di deindicizzare gli url riguardanti un cittadino italiano da tutti i risultati della ricerca, sia nelle versioni europee del motore, sia in quelle extraeuropee. Google dovrà inoltre estendere l’attività di rimozione anche agli url già deindicizzati nella versione europea.

Lo scopo della decisione del Garante è quella di assicurare una tutela effettiva dei cittadini italiani residenti in paesi extraeuropei.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie