Il future cinese sul petrolio tenta i colossi internazionali


Il debutto dei futures cinesi sul petrolio ha superato le attese più ottimiste.

Il primo giorno di contrattazioni ha visto scambi per oltre 20 milioni di barili, con volumi che in apertura hanno persino superato quelli del Brent. Da subito c’è stata una partecipazione attiva da parte di colossi internazionali del trading e addirittura una major straniera avrebbe già accettato di sottoscrivere con Unipec, braccio commerciale della cinese Sinopec, il primo contratto di fornitura di greggio con prezzi indicizzati al benchmark di Shanghai.

Molti analisti avevano previsto una partenza ben più graduale, con una partecipazione limitata al mercato locale.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie