Crollo del Bitcoin tra il divieto di Twitter e il blocco di LitePay


Il Bitcoin e le altre valute virtuali continuano a scendere questo martedì, tra la notizia che Twitter vieterà le pubblicità sulle criptovalute e quella che l’elaboratore di pagamenti LitePay ha smesso di funzionare.

Il Bitcoin si attesta a 7.943,9 dollari, con un crollo del 2,06%.

Il Litecoin crolla del 5,31% a 143,84 dollari dopo che l’elaboratore di pagamenti LitePay ha improvvisamente terminato la sua attività ad un solo mese dal lancio, avvenuto a febbraio. La Litecoin Foundation, che si occupa dello sviluppo di Litecoin e investe su LitePay, ha reso noto che l’Amministratore Delegato aveva riferito all’organizzazione nei giorni scorsi che le attività stavano per essere fermate e che stava cercando di vendere la compagnia.

Tra le altre notizie, Twitter Inc ha seguito a ruota l’esempio di Facebook e Google ed ha vietato gli annunci pubblicitari di criptovalute.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie