Bitcoin in salita, il G20 non considera le cripto delle valute


Ieri in salita il Bitcoin e le altre valute virtuali, i membri del G20 hanno affermato che le criptovalute si comportano più come asset che come valute.

Il Bitcoin si è attestato a 9.046,50 dollari, con un rimbalzo del 7,89%.

La valuta non è riuscita a guadagnare terreno dopo il crollo a 6.000 dollari, avvenuto i primi di febbraio, ed è ancora lontana dal massimo di 20.000 dollari di dicembre.

I leader finanziari riuniti al summit del G20 a Buenos Aires questa settimana non dovrebbero intraprendere alcuna azione specifica rivolta alle criptovalute. Al contrario, considerano la popolare valuta alternativa un asset, il che potrebbe comportare un plusvalore sui profitti derivanti dal Bitcoin e dalle altre valute digitali.

Anche le altre principali criptovalute sono in salita, con l’Ethereum, la seconda più importante valuta digitale al mondo per capitalizzazione di mercato, che ha segnato un’impennata del 9,76% a 572,97 dollari. Il Ripple, la terza principale valuta virtuale, è schizzata del 4,72% a 0,6984 dollari, mentre il Litecoin si è attestato a 173,01 dollari, con un rimbalzo dell’8,91%.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie