Icahn, vendute le azioni sull’acciaio per 31 milioni di dollari prima dell’annuncio dei dazi


L'ultimo business di Carl C. Icahn è avvenuto grazie alla storia dei dazi sull’acciaio e l’alluminio annunciati qualche settimane fa da Donald Trump.

Il 12 febbraio scorso, Ichan ha venduto un milione di azioni della Manitowoc Company, “leader a livello globale nella produzione di gru e sistemi di sollevamento”, come si legge sul sito dell'azienda.

Un milione di azioni, secondo la quotazione di quel giorno, equivalgono a un controvalore di 31,3 milioni di dollari. La vendita è avvenuta pochi giorni prima dell'annuncio da parte della Casa Bianca dell'intenzione di introdurre dazi sulle importazioni di acciaio. Come risulta dai documenti che Ichan ha dovuto presentare il 26 febbraio alla Sec, in ragione del grande volume di titoli scambiati e in ragione del fatto che deteneva oltre il 5% del capitale della società, percentuale per cui è previsto un obbligo di comunicazione.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie