Poste, con i prepensionamenti arrivano 10mila nuove assunzioni


Il piano, denominato «Deliver 2022» e in procinto di essere presentato, prevede investimenti per 2,8 miliardi a sostegno di automazione, digitalizzazione, riorganizzazione del modello di servizio.

Inoltre conta su un obiettivo, per i cinque anni del piano, di un aumento dell’utile netto del 13% medio annuo. Occhio, in particolare, ai risvolti occupazionali del piano nel corso del quale «assumeremo - spiega l’ad Del Fante - circa diecimila professionisti qualificati e formeremo il personale in servizio per dotarlo delle competenze, degli strumenti e degli incentivi necessari per completare il nostro processo di trasformazione». Per l’ad Del Fante «i graduali progressi che ciascuno dei nostri segmenti realizzerà determineranno il grande salto in avanti che farà Poste Italiane».


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie