«Italia, what’s next?». La missione del Tesoro a Londra per rassicurare la City


«Non siamo preoccupati per le banche italiane e il problema dei non-performing loan (Npl) lo consideriamo risolto». Parole di Fabrizio Pagani, capo della segreteria tecnica del ministero dell'Economia e delle Finanze.

Due anni fa a tenere banco era il lancio di Atlante, l’anno scorso il salvataggio di Mps. Quest'anno tra i 200 tra investitori, operatori, rappresentanti di private equity, hedge fund e banche d'affari la domanda era “what's next?”. Ovvero: cosa accadrà dopo le elezioni di domenica prossima?

Da ieri nella City sono in missione Pagani, il commissario Consob Carmine Di Noia, rappresentanti del Comune di Milano e dell'agenzia alle Entrate per ribadire non solo che i segnali di ripresa sono a prova di urne, ma anche che il Paese - a partire da Milano – continua ad attrarre capitali e persone in fuga da Brexit.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie