Per AngloAmerican ora i diamanti brillano meno del carbone


I diamanti non brillano più come un tempo per AngloAmerican.

Nel 2017 la controllata De Beers ha contribuito per un quinto ai profitti del gruppo minerario, le gemme tuttavia stanno fruttando sempre meno: la produzione è cresciuta al record dal 2008 e De Beers ha anche migliorato i volumi di vendita, ma i ricavi sono diminuiti.

Il problema più serio è la domanda, che a livello globale rimane debole.

AngloAmerican dovrà probabilmente contare in misura crescente su altri asset, compresi quelli di cui ai tempi della crisi affermava di volersi disfare: il carbone ad esempio.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie