Qualcomm alza la posta, mette sul piatto 44 miliardi per l'olandese Nxp


Il colosso statunitense dei processori Qualcomm ha alzato l'offerta per l'olandese Nxp Semiconductors a 127,50 dollari per azione in contante, circa 44 miliardi di dollari, nel tentativo di ottenere il sostegno degli azionisti sull'acquisizione.

Come si legge in una nota, il nuovo contratto, approvato dal consiglio di amministrazione di Qualcomm e Nxp, abbassa le condizioni minime dell'offerta dall'80% al 70% del flottante.

L'obiettivo è ottenere il sostegno degli azionisti e, in particolare, il favore del fondo Elliott Management, che controlla il 7,2% di Nxp, e di vari altri hedge fund, secondo cui la proposta originaria era troppo bassa.

La mossa è anche volta a scongiurare il rischio di essere rilevata da Broadcom, che ha messo sul piatto 121 miliardi di dollari (un'offerta considerata «inaccettabile» da Qualcomm) e che ha minacciato di farsi da parte nel caso in cui Qualcomm avesse appunto alzato la posta per Nxp.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie