Fake News? Non investo più!


23 fondi azionari già da ottobre hanno smesso di investire in Google e in Facebook.

Il motivo?

La fake news.

Vi è una stretta correlazione tra credibilità commerciale di un marchio e la sistematica presenza su siti sponsorizzati di notizie false.

Unilever ha minacciato di ridurre gli investimenti pubblicitari se le piattaforme non faranno di più nella lotta contro contenuti violenti, nella tutela dei minori e nell’eliminazione delle fake news. Unilever è uno dei principali inserzionisti al mondo e lo scorso anno ha speso 9 miliardi di dollari in attività di marketing per marchi come il tè Lipton, il sapone Dove e le zuppe Knorr.

Vi sono poi multinazionali come Morningstar, data provider americano, che assegnano un rating di sostenibilità a un universo di fondi comuni. Alphabet/Google, come detto, era presente in tre fondi al top per sostenibilità: Eurizon Azionario Internazionale Etico (codice Isin IT0001083424), Legg Mason ClearBridge Us equity sustainability (IE00BZ1G4Q59) e Raiffeisen-Nachhaltigkeitsf-Aktien R VT (AT0000677927). Il fondo di Legg Mason è quello con la percentuale di azioni più alta pari a 4,58%, seguito da Raiffeisen con 1,50% ed Eurizon con 0,88%. «Unilever non è la prima impresa ad avere problemi con i “content” che si trovano su Google o Facebook. È diventato un vero problema e le Big Tech stanno cercando di risolverlo – dichiara Wolfgang Pinner, responsabile Sri di Raiffeisen Capital Management -. Per esempio, Google sembra voler impegnare maggiori risorse verso questo tema. A nostro avviso, questa procedura di Unilever sembra voler essere un avvertimento più che un provvedimento». E aggiunge a proposito del portafoglio sostenibile di Raiffeisen: «Per noi quello dei “content” e della vigilanza su questi, sono temi importanti anche da un punto di vista sostenibile, tanto da essere già coperti dalla nostra ricerca. Per questo motivo, dunque, i commenti di Unilever al momento non cambiano la nostra valutazione».


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie