Modifica unilaterale dei contratti di telefonia: interviene l’Agcom


Da una recentissima delibera dell’Agcom emerge che gli operatori del settore delle telecomunicazioni dovranno necessariamente comunicare ai propri clienti eventuali modifiche contrattuali che non richiedono il diritto di disdetta gratuita, con un preavviso di almeno due mesi rispetto al momento della modifica.

La novità introdotta da Agcom è che per la prima volta vengono prese in considerazione due diverse tipologie di variazione delle condizioni contrattuali che prevedono o meno il diritto di disdetta senza oneri a carico dell’utente. In pratica, fino a oggi la legislazione di settore prevedeva per le compagnie telefoniche solo un preavviso di 30 giorni per qualunque tipo di modifica contrattuale, mentre dall’entrata in vigore della recente delibera Agcom le compagnie sono obbligate a dare un preavviso maggiore laddove la variazione prospettata non sia gratuita per l’utente, ma al contrario arrechi al medesimo un aggravio in termini di spesa.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie