No al patteggiamento in presenza di debiti


La sentenza della Cassazione n.169 dell’8 gennaio 2018 ha annullato l’atto

con il quale un imprenditore si era accordato per dieci mesi di reclusione in relazione ad una serie di reati fiscali. Infatti il secondo comma dell’art. 13-bis D.Lgs n.74/2000 e il D.Lgs. 158/2015 limitano l’applicazione del patteggiamento ai soli casi in cui l’imputato abbia estinto i debiti tributari compresi oneri e accessori o nelle ipotesi di ravvedimento operoso.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie