L’azienda italiana prima Fiat e poi Fca vola in Borsa


Positiva la cura Marchionne che incrementa il titolo del 205% in borsa che dai 6,96 iniziali arriva a toccare circa 20 euro ad azione, 19,54 euro. Non c’è più bisogno di partner, ha dichiarato l’amministratore delegato del gruppo, che nel 2014, ha cercato di fare sinergia con la General Motors. L'azienda si è impegnata al raggiungimento degli obiettivi del piano del 2014 e ha affermato che la metà delle auto prodotte nel mondo entro il 2025 sarà elettrificata.

#casaautomobilistica

0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie