Per il trattenimento in un centro di identificazione ed espulsione è necessario il contraddittorio


La sentenza 26803/2017 della Cassazione ha annullato un provvedimento di un giudice, che imponeva ad un cittadino extacomunitario la permanenza in un centro di identificazione ed espulsione, in quanto il migrante non aveva partecipato all’udienza.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie