Confconsumatori si attiva sul caso Tari “gonfiata”


Nell’attesa di chiarimenti da parte del Ministero dell’Economia sul tema della Tari “gonfiata” sulle modalità di corretta applicazione della tariffa sui rifiuti

Confconsumatori chiede all’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani, di convocare un tavolo con le associazioni dei consumatori per attivare una procedura di conciliazione.

“Gli illegittimi addebiti della Tari operati da molti Comuni nei confronti degli utenti richiedono una pronta risposta da parte delle Istituzioni e, soprattutto, un tempestivo rimborso delle somme pagate e non dovute" spiega Confconsumatori.


0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie