Mascherine al posto di scarpe e calze: i casi di Baldinini e Facenti.

Ancora una (parziale) riconversione: è quella di Baldinini, l’azienda di calzature del distretto romagnolo che ha deciso di dare il proprio contributo convertendo parte dei suoi impianti produttivi alla realizzazione di mascherine chirurgiche. Facenti, storico calzificio del territorio, ha raccolto l’appello di Confindustria Brescia ed avviato lo studio di mascherine protettive innovative, avvalendosi della propria esperienza nel pensare e realizzare prodotti a contatto con la pelle.

0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie