Fibra ottica, in campo possibili fusioni tra gruppi

Possibile fusione tra Open Fiber e Tim. Un’unione che porterebbe alla leadership in Italia nella fibra ottica. Le società, otterrebbero vantaggi reciproci grazie alle proprie infrastrutture che confluirebbero in una rete unica. Open Fiber, ha anche aggiornato il suo piano industriale per ampliare la copertura della rete in fibra attivando un finanziamento di oltre 550 milioni attraverso un nuovo debito bancario e un aumento di capitale da 450 milioni. I due soci più forti, Cdp ed Enel hanno dato il loro assenso all’esborso dei 225 milioni a testa. Gli obiettivi di Open Fiber, saranno tre: ampliamento delle coperture alle aree grigie e distretti industriali, l’accelerazione nelle aree oggetto di intervento e i nuovi servizi legati alla connettività.

0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie