Enac, rimborsi anche senza annullamento volo

Cresce il il numero dei voli cancellati dalle compagnie aeree per effetto del coronavirus in Italia. Sono già diverse le compagnie che l’hanno fatto, annullati circa il 25% dei voli italiani a corto raggio dal 17 marzo all’8 aprile. Tra queste hanno preso iniziative Alitalia, British Airways, Lufthansa, Iberia, mentre Delta e American Airlines hanno sospeso i voli diretti a Milano. Almeno sul fronte dei rimborsi qualcosa è cambiato, gli annullamenti delle tratte da parte delle compagnie verso zone non soggette a restrizioni, li facilitano, e lo prevede anche il regolamento europeo. Nella richiesta di rimborso, è necessario segnalare l’ordinanza emanata dal governo e in caso di controversie bisogna rivolgersi all’organismo abilitato del settore.

0 visualizzazioni0 commenti
A cura di
LOGO PRIMOSEGNO WEK MAGAZINE.png
Le ultime notizie